Incontro Sergio Verna, liutaio di ghironde

“Un giorno mi sono innamorato della ghironda, così, sentendola suonare in giro. Mi piaceva il suono, così particolare. Ne volevo una, volevo imparare a suonarla. Il problema è che era uno strumento troppo costoso da comprare. Allora ho preso le misure di quella di un amico e ho provato a costruirla da me. La prima non è venuta malissimo. Ho continuato a provare, chiedevo cose a chiunque sapesse aiutarmi, rompevo le scatole in lungo e in largo per capire come le varie cose si potevano migliorare, e da lì ho cominciato”.

LEGGI L’ARTICOLO

SERGIO VERNA con ghironda

 

 

Incontro Alfio Moriconi: la vita è troppo lunga per…

“Mentre mi trovavo negli Stati Uniti un giorno sentii parlare di un wine tasting che si sarebbe tenuto nella città in cui vivevo. Non avevo idea di cosa fosse. Per me il vino era un cibo, un prodotto della tavola, come la frutta, il pane. Negli Stati Uniti invece è arrivata quella ‘fantasia’ del vino”

LEGGI L’ARTICOLO

_DSC1209

Incontro Sergio Scaramelli, liutaio

“Ora sto diventando anziano, seleziono i clienti, faccio solo i lavori che mi piacciono. Ma sempre continuo ad imparare. Un musicista anziano mi diceva sempre: mi dispiace di dover morire perché ci sarebbe ancora così tanto da imparare! Ed è proprio così, almeno nell’arte e nella musica. Se oggi guardo uno strumento che ho fatto 6 anni fa già non mi piace più, si migliora, si cambia, si va sempre avanti.”

LEGGI L’ARTICOLO

 

Sergio Scaramelli con un cliente